di: GAL Costa dei Trabocchi

Da Chieti a Guardiagrele

Guardiagrele


itinerario turistico Difficoltà Bassa

Si esce da Chieti in direzione Guardiagrele, sulla strada che scende al fondo valle Alento.
Con una breve deviazione si raggiunge Bucchianico che offre un bel panorama verso la montagna. Ha dato i natali a S. Camillo de Lellis (1550-1614), fondatore dell’Ordine dei Chierici regolari, dedicati alla cura degli infermi.
La chiesa seicentesca che porta il suo nome si trova alla fine della via principale. Belle anche la chiesa di
S. Antonio, quella di S. Urbano (XIV secolo) e quella di S. Francesco, eretta nel 1290 e rimaneggiata nel 1518. Da qui si scende sulla ss 81 dell’Alento e si riprende il percorso in direzione della Majella.
Sul versante opposto, si trova il piccolo centro di Casalincontrada, patria del critico letterario Cesare De Lollis, nota per le sue “
case di terra”, caratteristiche abitazioni costruite con un impasto di argilla e paglia, materiali poveri, facilmente reperibili in passato dalle famiglie rurali. Di questo splendido esempio di bioedilizia, sono testimonianza oggi la casa D’Orazio, in località Colle Petrano, o il suggestivo aggregato rurale denominato Case Aceto.

Tra Chieti e Guardiagrele il paesaggio, denso di vigneti, offre il raro fenomeno dei calanchi. Dopo alcuni chilometri, si incontra Fara Filiorum Petri, di origini sicuramente longobarde, come testimonia il termine “fara”, che rappresentava la più piccola unità amministrativa, mentre “filiorum petri” probabilmente ricorda la gratifica concessa a tale Pietro Castaldi, padre di una numerosa famiglia, che amministrava i terreni longobardi. Per l’arte sacra si può visitare la chiesa di S. Salvatore.
Fara Filiorum Petri merita una visita in occasione dell’annuale
festa di S. Antonio meglio conosciuta come quella delle “farchie”: si tratta di altissimi fasci di canne che vengono accese e lasciate ardere tutta la notte del 16 gennaio per rinnovare la memoria dell’intercessione del santo durante l’assedio francese del 1799.

Gli amanti della montagna potranno proseguire verso Pretoro, suggestivo paesino della Majella, dove è diffuso l’artigianato del legno. Chi fosse interessato alla ceramica può invece dirigersi verso Rapino, in bella posizione panoramica. Una interessante deviazione porta a Roccamontepiano, zona di produzione del vino cotto. Da Pretoro, la statale 614 porta al comprensorio sciistico di Passolanciano- Majelletta: una prima sosta è la chiesetta della Madonna della Mazza, venerata dai pastori, mentre poco distante c’è la riserva del lupo, un’area protetta dove è possibile scorgere le diverse famiglie di lupi presenti all’interno. 

Al termine della strada di fondovalle, svoltando a sinistra per Guardiagrele si incontra il bivio per S. Martino sulla Marrucina, piccolo borgo medioevale con splendida veduta sulla Majella. Si entra così in una delle zone emergenti della regione per la coltura della vite e dell’olivo, grazie al microclima creato dalla montagna e dal mare. A qualche chilometro si erge Guardiagrele: situata sul colle alle pendici della montagna e sede del Parco nazionale della Majella. Vi si accede dalla porta S. Giovanni, e dopo poche decine di metri sulla sinistra si apre via Roma, mentre di fronte si può ammirare la splendida facciata gotica della chiesa di S. Maria Maggiore, costruita in pietra della Majella. Sul fianco destro della chiesa, in un grande porticato sono raccolti gli stemmi delle famiglie nobili della città. Il museo annesso custodisce i frammenti della croce processionale di Nicola da Guardiagrele, il più famoso artista di oreficeria abruzzese del XV secolo. Nei pressi, la chiesa trecentesca di S. Francesco è arricchita da un suggestivo chiostro medievale. 

Per gli amanti della gastronomia, una tappa obbligata è rappresentata dalle pasticcerie del centro dove si possono gustare le specialità dolciarie. Ma Guardiagrele è famosa anche per la lavorazione artigianale di rame, ferro battuto, oro e bronzo, i cui prodotti sono esposti nelle vetrine dei tanti negozi della cittadina. Da Guardiagrele si raggiunge, percorrendo la suggestiva statale 263, immersa nel verde del Parco della Majella, Pennapiedimonte. Arroccata sul versante orientale della Majella, si contraddistingue per il piccolo centro storico, con le abitazioni scavate nella roccia e come importante punto di partenza per escursioni in montagna. 

 

Vedi anche

Da Francavilla a Chieti

Trova in zona

Borghi

0.00 km

Arielli ph Abruzzo web
Arielli

Borghi

Borghi

Borghi

0.00 km

Furci Abruzzo web
Furci

Borghi

Borghi

0.00 km

Lentella, ph. Abruzzo Turismo
Lentella

Borghi

Borghi

0.00 km

San Buono Abruzzo Web
San Buono

Borghi

Trabocchi

Borghi

4.29 km

Foto di Roberto Monasterio
Atessa

Arte e Cultura

Arte e Cultura

Arte e Cultura

Borghi

9.48 km

Paglieta
Paglieta

10 Torrente Lebba ➡️

3 Via dei Mulini ⬅️

4 Cammino di San Tommaso ➡️

Alla Scoperta delle Civiltà Guerriere

0.00 km

comunecastiglionemessermarino
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Da Francavilla a Ortona

0.00 km

Spiaggia Acquabella - Ortona
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Da Guardiagrele ad Ortona

0.00 km

Ortona_@Luciano Vincenzo Bolletta.jpg
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Da Ortona a Fossacesia

0.00 km

Fossacesia
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Da Palena a Roccascalegna

0.00 km

Roccascalegna
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Da Torino di Sangro a Punta Penna di Vasto

0.00 km

© Archivio CARSA Edizioni_Foto Marco D'Angelo (3).jpg
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Due passi a Lanciano

0.00 km

Lanciano Foto di Luca Del Monaco
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Itinerario del Cenacolo

0.00 km

La figlia di Iorio
In Auto 50.00km

La Via dei borghi fortificati e delle torri di difesa

0.00 km

©Maria Lucia Gallo
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Lanciano e dintorni

0.00 km

Grotte del Cavallone
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Lungo la valle del Sangro

0.00 km

lago di bomba
itinerario turistico Difficoltà Bassa

Vasto e i suoi tesori

0.00 km

Vasto
itinerario turistico Difficoltà Bassa

1C Colline e Vigneti ➡️

1B Colline e Vigneti ➡️

Trekking nella "Lecceta di Torino di Sangro"

6 Crinale Frentano ➡️

7 Fiume Sangro ➡️

Natura e Green (WILD)

Mare

barca a vela
BARCA A VELA

Da 480€

 

Arte e Cultura

Sport e Turismo Attivo

ESCURSIONE IN E-BIKE
CICLO RACCONTO

Da € 25.00€

 

Bike

Enogastronomia

Natura e Green (WILD)

Bike

Via Verde
GIROROSA IN BICI

Da 35,00€

 

Sport e Turismo Attivo

 

Lanciano
LANCIANO INEDITA

Da 50 € €

 

 

Arte e Cultura

Dello stesso tema

Da Guardiagrele ad Ortona

Lungo la valle del Sangro

Vasto e i suoi tesori

Due passi a Lanciano

Da Palena a Roccascalegna

Lanciano e dintorni

Alla Scoperta delle Civiltà Guerriere

Da Ortona a Fossacesia

Da Francavilla a Chieti